mercoledì 9 ottobre 2013

L'essere creativo e alcune riflessioni utili

Qualche tempo fa qualcuno, non mi ricordo neanche chi, mi ha segnalato una citazione di Ira Glass sull'iter personale dell'essere creativo.
A mia volta lo segnalo a chi mi sta leggendo: se siete in qualche modo creativi (cosa che tutti noi siamo seppur in modi differenti) capirete perfettamente queste parole:


"Nessuno dice alle persone che sono principianti, e quello che avrei voluto che qualcuno avesse detto a me è che tutti quelli che come me fanno lavori creativi ci arrivano perché hanno buon gusto. 
Ma è come se ci fosse un gap, per cui per i primi due anni in cui stai facendo qualcosa, quello che fai non è cosi buono, non è fantastico, si avvicina ad essere buono , ha l’ambizione di esserlo ma non lo è.
Ma il tuo gusto, che è la cosa che ti ha fatto iniziare quel gioco, il tuo gusto è ancora un giudice spietato, e il tuo gusto è abbastanza buono perché tu possa ammettere che quello che stai facendo è deludente.
Un sacco di gente non va mai oltre questa fase e molla il colpo.
E la cosa che vorrei dirvi con tutto il cuore è che la maggior parte delle persone che conosco che fanno lavori creativi interessanti, sono passati attraverso una fase durata anni in cui avevano un ottimo gusto, che gli permetteva di dire che quello che stavano facendo non era così buono, come avrebbero voluto che fosse, lo sapevano, che non aveva quella cosa speciale che ognuno di noi vorrebbe che ciò che sta facendo avesse. 

E la cosa da fare è passare questa fase. 
Tutti la passano e se la stai facendo sai che è normale passarla e l’unica cosa da fare è lavorare tanto. Fare un’enorme mole di lavoro. Decidi un tempo limite, in modo che ogni settimana o ogni mese sai che devi finire almeno una storia, perché è solo passando attraverso tanto lavoro che potrai raggiungere quel gap e annullarlo. E a quel punto il lavoro che farai sarà all’altezza delle tue ambizioni.
Nel mio caso io ci ho messo molto più tempo di chiunque altro per capire come passare questa fase. Ci vorrà un po’ dovrai metterci un po’, è normale metterci un po’, devi solo trovare il tuo modo per passarci attraverso"
["On being creative" - Ira Glass ]

5 commenti:

  1. ecco.... è proprio quello che mi ci vuole... ora.... grazie per aver condiviso questa riflessione! :)

    RispondiElimina
  2. Grazie anche da parte mia.
    Bellissima riflessione

    RispondiElimina
  3. Pensiero molto vero. E molto utile da leggere:)

    RispondiElimina